Nuove Idee in Politica

Idee forti per un futuro sostenibile.

05 settembre 2006

Attenzione spiaggia ambulante!

In questi mesi estivi vi sarà stato impossibile non imbattervi, sulle nostre spiagge, in questi personaggi qui.
Secondo me deturpano sia l'aspetto visivo, sia la pace di un normale impiegato che dopomesi di lavoro, cerca invano un pò di tranquillità al mare. Tutti straripanti di tappeti, asciugamani, collanine, borsette (contrafatte), ecc., il loro numero può arrivare fino a 60 su una media di 10km di spiaggia. Un pò troppo che dite?
Quando si avvicinano a voi potete fare due cose: o fate finta di dormire, oppure rispondete con un semplice NO alla loro domanda : "Ehi amico, vuoi comprare....". Fosse così semplice! Non solo devi negare più volte, ma anche argomentare la tua scelta...ma dove siamo arrivati?!
E' come se andassimo dal pescivendolo e il commesso ci dicesse "Vuoi comprare questo pesce marcio e puzzolente?" e noi rispondessimo "No, non lo vogliamo".Ma lui continuerebbe ad insistere e....ma vaffanculo te e il tuo pesce!
Qui, signori, ne vale della nostra libertà e non è un' esagerazione.
Domanda: perchè vi dà fastidio la pubblicità alla televisione?Forse perchè vi scoccia che il vostro film preferito sia interrotto da qualcosa che voi non avete richiesto, che l'acquisto di un prodottoin quel momento non vi interessa.Perchè vi dà fastidio la pubblicità che si trova sempre nella cassetta della posta?Forse perchè non vi interessa in quell'istante essere bombardati da delle informazioniche non avete cercato e chiesto.
La libertà dell' acquirente sta nel poter decidere quando, come e dove comprare, se qualcuno cambia queste cose, cambia anche la libertà.

Certo non siamo obbligati a comprare, ma come dà fastidio la pubblicità in tv ogni 15 minuti, dà fastidio che un venditore ambulante ti chieda se vuoi comprare ogni 15 minuti!Questi personaggi qui, molti sono irregolari e appena vedono un poliziotto se la danno a gambe levate...che c'è poi chi tra i bagnanti sifrappone tra le forze dell'ordine e i venditori ambulanti per difendere quest'ultimi...cose da pazzi!

Soluzioni...
Bisognerebbe che ogni Regione decidesse quanti metri ogni km di spiaggia dedicare a zone dove i venditori ambulanti in regola possano esercitare la loro attività con postazioni semi-immobili.In questa maniera sarò io che decido se dopo aver fatto un passeggiata sul lungomare voglio andare a comprare qualcosa, non il contrario!La Regione dovrebbe incentivarli inoltre alla vendita dei loro prodotti tipici locali, che come mercato oggi ha un discreto profitto, in maniera da togliere o almeno ridurre notevolmente il mercato dei prodotti contraffatti. Creare in questa maniera una specie di "Mercatino Etnico".

Un'altra cosa possibile che si potrebbe fare sarebbe questa:ogni Comune assume un numero di 1 dipendente ogni 2.000 abitanti(circa), con questa qualifica:manutenzione e tutela ambientale degli spazi verdi e delle zone balneari della città.Il contratto sarebbe a progetto e prevedrebbe, a seconda se il Comune si trova in una zona di mare oppure no, lo sfalcio dell'erba ai bordi delle strade comunali e regionali, delle aiuole, pulizia dei marciapiedi, delle strade e delle piazze da ogni tipo di rifiuto (avete mai visto come sono pulite le strade svizzere?).
Lo so che ci sono già persone che lo fanno, ma se vi guardate attorno, è come se non fossero mai state chiamate! Inoltre avranno il dovere di rastrellare e tenere pulite le spiagge dalle alghe che ci sono sui bagnasciuga e dai rifiuti che si trovano nella sabbia (avete mai visto quanti mozziconi di sigaretta, bastoncini dei lecca-lecca,legnetti, ecc. si trovano sulle spiagge?).

In questi modi si avrebbero delle spiagge più pulite e più ordinate dove i bagnanti possono prendere il sole in zone pulite e senza l'apprensione e l'oppressione deivenditori ambulanti.

P.s. Scusate se i post non sono quotidiani, ma ultimamente ho avuto problemi con la connessione (forse è stata boicottata dalla grande compagnia...)

21 Comments:

  • At 11:13 AM, Anonymous roberto gandolfi said…

    a me non hanno mai dato fastidio questi poveri ambulanti! invece mi urtano, e molto, tutti quei bagnanti urlanti, grossi e unti, che ti camminano sul tuo telo, con i figli che giocano con il secchiello e le bocce sulla tua testa, quelli che si portano la porchetta, i maccheroni, il fiasco di vino, il canotto, quelli che se ne gragano degli altri tanto la spiaggia è loro…

     
  • At 12:44 PM, Anonymous Simoki said…

    Gentile Professore...
    Sono contento che alla fine dell'intervento lei abbia messo almeno una buona proposta perchè il contenuto dello stesso mi sembra alquanto povero di sostanza, del tipo: non so cosa scrivere di importante, mi viene in mente che in estate sono stato in spiaggia e che in quella spiaggia i vnditori ambulanti secondo me non ci stanno bene.... Ora, non so lei, ma a me sembra che non sia un grande problema delle spiaggie italiane quanto invece come giustamente ha riportato in seguito il fatto che le stesse sono sporche e non per colpa dei vuccumprà, che le stesse sono spesso irraggiungibili perchè interdette da proprietà private.
    Sarebbe forse meglio che approfondisse il discorso di un dipendente, e magari non a progetto, ogni x abitanti che si curasse del mantenimento dell'immagine della città; lei mi dice che in svizzera non trova rifiuti, io le dico che succede anche nella spagna che è così simile a noi, e questo perchè sono ben attrezzati per la pulizia e il mantenimento delle risorse che hanno
    Grazie

     
  • At 5:18 PM, Anonymous Samora Machel said…

    nuove idee in qualunquismo o nuove idee in politica?
    Beppe grillo lo sa che spamma sul suo blog per ottenere accessi in questo noiosissimo pezzo di html mal formattato.

    Ma si mandiamoli a casa i negracci, anzi speroniamoli mentre disperati arrivano con i barconi carichi.
    Lasciamo invece vivere tranquillamente uno dei popoli più cafoni del creato, gli italiani, che secondo lo studio della nostra curva di involuzione seconda solo agli stati uniti, stà lentamente erodendo il proprio territorio come le locuste fanno in un campo di granturco.

     
  • At 6:10 PM, Anonymous Anonimo said…

    Sinceramente e senza offesa, come è lecito aspettarsi in un paese come il nostro, vorrei solo chiedere una cosa:

    perchè?

    Perchè un blog dove esistono incorrettezze sintattiche?
    Perchè un blog dove vengono esposte le idee esattamente come le esponevano i nostri nonni?
    Perchè tutto questo "innovativo" ripescaggio di antichi pensieri e di convinzioni ormai stantie?
    Un "professore" che vuole mostrare un'idea non tenta di scrivere in questo modo.

    E allora la domanda resta immutata nel corso della mia risposta. Perchè?

    Ma ci sarà pure qualcuno che ha davvero , e sottolineo "davvero", qualcosa da dire?

    La soluzione sintomatica dei problemi è qualcosa di superato in quanto non funzionale.

    Vecchio.

    Marcio.

    Perchè ci lamentiamo dei problemi e non cominciamo a chiederci Cosa ha creato questi problemi?

    Questi sono sistemi per cambiare la vita della gente.

    Non possiamo lamentarci del fatto che lavare la tovaglia è scomodo...
    E non possiamo risolvere il problema comprando un copritovaglia usa-e-getta in carta velina...

    Ma diavolo... perchè esistono persone che ragionano in modi così contronatura? Siamo abbastanza evoluti per cambiare le cose.

    Fax

     
  • At 9:58 PM, Anonymous Anonimo said…

    il problema è che in questo paesuncolo ognuno(soprattutto i sindaci)interpretano la lagge come piace a loro...i vuccumprà non DEVONO neanche esistere perchè se un commerciante paga le tasse non è possibile che arrivano loro e poi se dici qualc 6 razzista,e se non trovano lavoro forse perchè ne abbiam troppi.x i rifiuti bisognerebbe educare i bambini sin dalle elementari,visto che mooolti adulti si comportano da pezzenti-caproni,e poi ci son sempre le multe:a Varese multoni se butti la siga x terra,(ma ci son portaceneri ovunque). PAOLO77

     
  • At 12:45 PM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema non è tanto dei vucumprà, ma della mancanza del controllo delle nascite. Questi paesi, con una media di quattro o cinque figli per coppia, sono una fabbrica di miseria che riversano sugli altri paesi e che si traduce in criminalità,ingressi illegali, spaccio, disadattamento sociale e violenze di ogni genere.
    A proposito, da quando ho saputo che Beppe Grillo ha sei figli ho rivisto il mio giudizio sulla sua intelligenza. Nascere significa anche rischiare. Anche lui è un semianimale che mette al mondo i figli senza responsabilizzarsi né di fronte al figlio stesso, né di fronte a un mondo sovrappopolato? E chi inquina? E chi toglie spazi alle altre specie? La risposta è una sola. Siamo in troppi.

     
  • At 9:55 PM, Anonymous Anonimo said…

    hai pienamente ragione:si dovrebbe "adottare"un paese povero x 2 anni ed insegnare:l'uso dei contraccettivi x eliminare aids e le eccessive nascite,lavori compatibili con il loro territorio e renderli consapevoli dell'importanza della foresta.comincerei con il Congo o un paese non-musulmano e non in conflitto PAOLO77

     
  • At 9:55 PM, Anonymous Anonimo said…

    hai pienamente ragione:si dovrebbe "adottare"un paese povero x 2 anni ed insegnare:l'uso dei contraccettivi x eliminare aids e le eccessive nascite,lavori compatibili con il loro territorio e renderli consapevoli dell'importanza della foresta.comincerei con il Congo o un paese non-musulmano e non in conflitto PAOLO77

     
  • At 12:42 AM, Anonymous Anonimo said…

    x Paolo77.
    Devi essere in gamba.Hai delle idee. Mi auguro che da questi blog nasca qualcosa di concreto. Forse occorrerebbe un movimento trasversale in grado di scardinare il male peggiore: la partitocrazia. Farne uso, ma poi minarla facendo leva sugli elettori e non sulla burocrazia di partito, togliendole l'alimento principale: il clientelismo. Bisogna ritornare però alla scelta dei deputati, alla loro proposta da parte degli elettori. Far convergere i voti su determinate persone. Non occorre fare chissà che cosa, basta stare in contatto.

     
  • At 9:57 PM, Anonymous Anonimo said…

    x Paolo77.
    Devi essere in gamba.Hai delle idee. Mi auguro che da questi blog nasca qualcosa di concreto. Forse occorrerebbe un movimento trasversale in grado di scardinare il male peggiore: la partitocrazia. Farne uso, ma poi minarla facendo leva sugli elettori e non sulla burocrazia di partito, togliendole l'alimento principale: il clientelismo. Bisogna ritornare però alla scelta dei deputati, alla loro proposta da parte degli elettori. Far convergere i voti su determinate persone. Non occorre fare chissà che cosa, basta stare in contatto.

     
  • At 9:57 PM, Anonymous Anonimo said…

    x Paolo77.
    Devi essere in gamba.Hai delle idee. Mi auguro che da questi blog nasca qualcosa di concreto. Forse occorrerebbe un movimento trasversale in grado di scardinare il male peggiore: la partitocrazia. Farne uso, ma poi minarla facendo leva sugli elettori e non sulla burocrazia di partito, togliendole l'alimento principale: il clientelismo. Bisogna ritornare però alla scelta dei deputati, alla loro proposta da parte degli elettori. Far convergere i voti su determinate persone. Non occorre fare chissà che cosa, basta stare in contatto.

     
  • At 9:57 PM, Anonymous Anonimo said…

    x Paolo77.
    Devi essere in gamba.Hai delle idee. Mi auguro che da questi blog nasca qualcosa di concreto. Forse occorrerebbe un movimento trasversale in grado di scardinare il male peggiore: la partitocrazia. Farne uso, ma poi minarla facendo leva sugli elettori e non sulla burocrazia di partito, togliendole l'alimento principale: il clientelismo. Bisogna ritornare però alla scelta dei deputati, alla loro proposta da parte degli elettori. Far convergere i voti su determinate persone. Non occorre fare chissà che cosa, basta stare in contatto.

     
  • At 11:59 PM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:34 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:34 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:34 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:34 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:34 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:35 AM, Anonymous Anonimo said…

    Il problema dell'italia è far rispettare le leggi:farei volentieri un partito che faccia demolire(e con multoni)le case abusive,manderei l'esercito al sud contro la mafia,rastrellererei i falsi invalidi,sfoltirei di brutto gli statali di troppo...ma c'è ormai così troppa gente che abusa di questa indulgenza,che ripristinare la legalità sarebbe(x questi strnz)una mazzata e ci sarebbe guerra civile,ma ripeto:sono in troppi a godere del far-west e non otterrerremmo sicuramente i voti necessari x cambiare il paese(e fare compromessi con gli altri vuol dire diluire gli ideali)PAOLO77

     
  • At 12:35 AM, Anonymous Anonimo said…

    a me non hanno mai dato fastidio questi poveri ambulanti! invece mi urtano, e molto, tutti quei bagnanti urlanti, grossi e unti, che ti camminano sul tuo telo, con i figli che giocano con il secchiello e le bocce sulla tua testa, quelli che si portano la porchetta, i maccheroni, il fiasco di vino, il canotto, quelli che se ne gragano degli altri tanto la spiaggia è loro…

     
  • At 9:05 PM, Anonymous Anonimo said…

    X PAOLO77.
    Non sono d'accordo con il tuo atteggiamento disfattista. I commentatori dei blog sono quasi tutti orientati verso gli stessi obiettivi. L'importanza è la scelta delle persone, occorre inventare punti di riferimento, inventare il metodo. Per esempio appoggiare una lista di parlamentari che si impegnano, in primo luogo a non aumentarsi lo stipedio, di fare e meno dei tirapiedi stipendiati, e così via.

     

Posta un commento

<< Home